Serie D – Jokers vs CMV 58-59

Nutrifarto Jokers Basket – Italcerniere Valbisenzio AD 58 – 59

NUTRIFARTO JOKERS BASKET:
Orlandini 3, Becocci 2, Fusillo 6, Bonoli 8, Biondi 2, Tarchi M. 6, Vienni 2, Lari 18, Cortese, Ademollo A. 9, Rosi 2, Tarchi P. ne.
All. Nudo

ITALCERNIERE VALBISENZIO ASD:
Picchianti ne, Ottanelli 11, Poli 5, Mavilia 10, Picchi 2, Vannoni 1, Venturini Degli Esposti 4, Sanesi 2, Mariotti 10, Bonari 11, Bonetti 2, Gori 1.
All. Vaiani

Parziali: 20 – 25, 37 – 36, 48 – 52.
Arbitri: De Amicis e Barone

Pronti, via ed è subito monologo ospite: i ragazzi di Coach Vaiani partono infatti con un parziale di 2 – 12, chiuso da 5 punti di Mavilia dopo soli 3’ di gioco. I gialloblu però non ci stanno e tornano a contatto grazie alle giocate di Bonoli (8) e Lari (8), anche se è Bonari (9) a prendersi le luci della ribalta nel primo quarto con ben 3 triple a segno (20 – 25 al 10’). Nella seconda frazione le difese provano a prendere le misure agli attacchi avversari: a trarne vantaggio sono i Jokers che concedono poco e nulla ai biancoblu, mentre Ademollo (6) e Marco Tarchi (4) guidano la rimonta dei legnaioli, che si concretizza nel finale di tempo con la tripla di Orlandini e il jumper di Biondi (37 – 36 al 20’). Nella ripresa Valbisenzio rimette subito la testa avanti ma la gara procede sempre punto a punto anche se nel finale di terzo quarto Mariotti (4) prima e Ottanelli (7) poi danno la scossa ai propri compagni con 11 punti in fila (48 – 52 al 30’). L’ultimo quarto è tutto da vivere: prima gli ospiti allungano fino al +6 con Ottanelli e Mavilia (50 – 56 al 33’), ma i Jokers non demordono e pareggiano i conti con capitan Lari (6), quando mancano poco più di 4’ al termine (56 – 56 al 36’). Nel finale succede di tutto e di più ma si segna pochissimo da una parte e dall’altra: dopo il canestro di Poli, a cui risponde Ademollo i Jokers si trovano sotto di un punto con 20’’ al termine della gara (58 – 59). Con la palla in mano i Jokers cercano Fusillo, che però da oltre i 6.75 non trova il bersaglio grosso: Valbisenzio può così festeggiare una sofferta vittoria rimanendo così saldamente all’interno del gruppo playoff. Risultato finale: 58 – 59.”

Serie D – Gea Grosseto vs CMV 75 – 51

Gea Basketball Grosseto – CMV 75-51
GEA GROSSETO: Canuzzi 10, Bassi, Zambianchi 4, Perin 24, Romboli 2, Morgia 11, Furi 3, Ricciarelli 6, Santolamazza 3, Gruevski 4, Roberti 8, Tattarini. All. Crudeli.
VALBISENZIO VAIANO: Ottanelli 3, Poli 3, Mavilla 3, Picchi 1, Vannoni 11, Pignatelli 3, Sanesi 7, Mariotti 10, Bonari, Bonetti 7, Gori 3, Parisi. All. Vaiani.
ARBITRI: Lorenzo Pampaloni di Terranova Bracciolini e Giovanni Belgodere di Firenze.
PARZIALI: 25-16, 38-28; 61-32
NOTE: tiri liberi Grosseto 12/17, Vaiano 12/19; tiri da tre punti Grosseto 3/17, Vaiano 5/17

Staripante e convincente vittoria della Gea Grosseto che travolge il Valbisenzio Vaiano (75-51) al palasport di via Austria. Feriti nell’orgoglio dalla sconfitta infrasettimanale di San Giovanni Valdarno, i ragazzi di Pablo Crudeli hanno dato una bella dimostrazione di forza, contro un avversario che viene inserito nel novero delle aspiranti al salto di categoria e che contro la squadra di casa non è praticamente mai entrato in partita, anche se è andato al riposo con sole dieci lunghezze da recuperare. Quasi perfetti in difesa con appena 51 punti subiti, i biancorossi grossetani, arrivati fino ad un vantaggio di trenta punti, hanno offerto una buona prova collettiva, con tanta intensità al momento giusto e ottime giocate offensive. Spiccano comunque i tre giocatori in doppia cifra: Matteo Perin, una spina nel fianco della difesa pratese, autore di 24 punti con 9/10 da due e 1/4 da tre; Gabriele Canuzzi (5/5 da due), Lorenzo Morgia (4/8 da due). Il successo numero sette della stagione consente di rimanere in testa alla classifica, ma serve anche a confermare che questa può essere davvero l’annata buona.
La Gea prende subito in mano la partita: Mariotti risponde a Morgia, poi Vaiano si allontana gradualmente fino ad accumulare un ritardo massimo di 13 punti (a 1’28). Le bombe di Mavilla e Mariotti consentono ai pratesi di andare al primo riposo sotto di nove. Nella seconda frazione la Gea riparte forte e arriva ad accumulare 19 punti di vantaggio (38-19). Coach Crudeli inizia a far rifiatare il quintetto iniziale e il Valbisenzio ne approfitta per andare all’intervallo lungo sotto di dieci. Al rientro dall’intervallo il Grosseto ripresenta il quintetto di partenza (Canuzzi, Morgia, Perin, Zambianchi, Roberti) e con un break di 6-0 torna ad avere un margine di assoluta tranquillità. A 2’45 del terzo periodo arriva il massimo vantaggio: 24 punti (55-31), che diventano 29 con una bomba di Edoardo Furi alla sirena dei 30’. Nel corso del quarto periodo il team maremmano arriva anche a trenta punti di scarto (66-36) , che diventano 24 al suono della sirena, doo aver chiuso con un quintetto giovanissimo con Bassi e Gruevski (autore di due bei canestri) in campo.